Il ruolo chiave della consapevolezza nell’esperienza alimentare

“Mangiami, mangiami, non lo dico a nessuno. Guarda, facciamo che questa è davvero l’ultima volta e poi a partire da lunedì… se ci pensi bene, in fondo compensa il pranzo che hai saltato l’altro giorno. E poi, mi sembrava che ti fossi ripromesso di essere più indulgente con te stesso, più disposto ai compromessi. NonContinua a leggere “Il ruolo chiave della consapevolezza nell’esperienza alimentare”

Il più grande ostacolo alla felicità? Siamo noi

“Domani, continuerò ad essere. Ma dovrai essere molto attento per vedermi. Sarò un fiore o una foglia. Sarò in quelle forme e ti manderò un saluto. Se sarai abbastanza consapevole, mi riconoscerai, e potrai sorridermi. Ne sarò molto felice.” Thich Nhat Hanh La felicità è l’emozione più ambita nella vita di una persona, ma talvoltaContinua a leggere “Il più grande ostacolo alla felicità? Siamo noi”

Le emozioni, queste sconosciute… sono guide affidabili o ingannevoli? Buddismo e psicologia a confronto

Recentemente le emozioni sono state le protagoniste dell’apprezzato Inside Out, che nel precedente articolo mi ha ispirato una serie di considerazioni sulla desiderabilità sociale della felicità, spesso associata più ad un bisogno occidentale di apparire che non ad uno stato emotivo colto nella sua essenza più profonda, inestricabilmente legato al poter sperimentare e accettare ancheContinua a leggere “Le emozioni, queste sconosciute… sono guide affidabili o ingannevoli? Buddismo e psicologia a confronto”

Alla ricerca del tempo perduto. Come vivere un buon rapporto con il tempo

“Il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere” Teofrasto Il rapporto con il tempo è una delle aree più affascinanti e avvincenti da esplorare, in quanto ognuno di noi vive il ticchettio dell’ orologio in modo assolutamente soggettivo ed unico. Se chiediamo ad un gruppo di persone di dare una stimaContinua a leggere “Alla ricerca del tempo perduto. Come vivere un buon rapporto con il tempo”